20 luglio 2010

Entrare in Internet con Fedora

Surfando nella rete, tra link di blog, e approdando nelle baie di post, in post mi è capitato di leggere di un utente, che dopo essere approdato nel golfo di Canonical(Lucid Lynx), da quel di Fedora, riscontrando a suo dire, con ubuntu una facilità disarmante nel collegarsi alla rete tramite il demone pppoe.

Non toccando una distro "red hat based", dai tempi della versione red hat8.0, e volendo testare quanto detto nel post sopra citato, mi sono armato di una fedora 12 nome in codice Costantine(per la precisione cè già la versione 13 più moderna)per farmene una idea personale. Quindi una volta installata Fedora trovo che per potersi collegare in rete tutto si riduce ad un paio di passaggi, nulla di più.


Se devo essere sincero, essendo deluso, molto deluso, dalla versione 10.04 di Ubuntu(e nel futuro vedo molte più stronzate di quelle attuali), sono alla ricerca di una distro per il desktop, che sia degna di essere chiamata distribuzione Gnu/Linux.

Ecco un esempio reale. Appena finita l' installazione dalla vostra Fedora aprite una shell(presumibilmente la bash), e dirigetevi verso il file ifcfg-etho.

[archie@geek ~]$ su
Password:
[root@geek archie]# cd /etc/sysconfig/network-scripts/
[root@geek archie]# gedit ifcfg-etho













poi una volta aperto il file cambiate l' ultima voce: ONBOOT=no in ONBOOT=yes. Niente di complicato vero? per chi non è avezzo con i files di configurazione per evitare errori quardate l' immagine qua sotto.













adesso basta andare alla barra superiore di Gnome e cliccate tasto destro sull'icona Applet NetworkManager. Scegliete dal piccolo menu a discesa, modifica, connessioni, seleziona sistema etho e poi modifica, scegli dsl, vi richiederà la password di root, seleziona connetti automaticamente e salva le modifiche.
Penso che non ci sia niente di tanto più complicato, dello stesso comando pppoeconf con le varie schermate da seguire che ubuntu propone.

Nessun commento: